MONITORAGGIO E SPERIMENTAZIONE

Tra i sistemi di supervisione multiclient sviluppati da Aries Sistemi, ci pregiamo di mettere in evidenza il sistema nato dalla collaborazione con i Laboratori Nazionali di Frascati dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. Tale sistema si occupa della supervisione e del controllo della strumentazione dell’acceleratore di particelle DAPHNE. Il supervisore è interfacciato con PLC, con i quali vi è uno scambio di circa 7000 variabili attraverso diversi protocolli di comunicazione (Unitelway, Profibus FMS, Profibus MPI, Unitelway,proprietari). L’impianto è dedicato alla produzione della particella F ed è composto principalmente da un acceleratore lineare (LINAC), un anello di accumulazione (Accumulatore), un doppio anello di collisione (DAPHNE) ed una linea di trasferimento. Il LINAC invia verso l’accumulatore fasci di elettroni e positroni dotati di opportuna energia. Tali fasci, attraverso la linea di trasferimento, sono iniettati dall’accumulatore agli anelli di DAPHNE, dove, nelle zone di collisione, gli elettroni e positroni, per annichilazione, si trasformano nella particella F. Da un punto di vista funzionale, l’impianto è costituito da cinque sottosistemi dedicati rispettivamente al mantenimento del vuoto all’interno dei condotti dei fasci, alla generazione di campi magnetici per imprimere ai fasci le traiettorie desiderate, al raffreddamento a temperature criogeniche dei magneti superconduttori, alla generazione della radiofrequenza per sopperire alla perdita di energia dei fasci ed al raffreddamento dell’intero impianto. Il Server rappresenta l’interfaccia tra Client e PLC e svolge le seguenti funzioni:

  • comunicazione con i PLC
  • comunicazione con i Client (anche attraverso Web Server)
  • mantenimento di una base di dati
  • gestione degli allarmi

Il modulo Engine raccoglie da OPC Server le variabili e le organizza in una propria base di dati permettendo l’aggiornamento, la gestione degli allarmi ed il mantenimento degli storici.